Sangue, chong mai e caratteri sessuali secondari

Chong mai percorso

 

Le funzioni del Sangue in Medicina Tradizionale Cinese sono molteplici, anche se possono ricondursi fondamentalmente a due principali: nutrire e umidificare da una parte, alloggiare la mente shen dall’altra. Sul rapporto tra Sangue e mente vedi in questo sito l’articolo Sangue ed emozioni in medicina cinese di Laura Vanni. In questo articolo mi soffermerò brevemente sul rapporto tra il Sangue xue e alcuni aspetti legati ai caratteri sessuali secondari.

Caratteri sessuali secondari

Come si legge sulla enciclopedia Treccani online, “I caratteri sessuali secondari possono essere distinti in genitali ed extragenitali: i primi sono rappresentati dagli organi riproduttivi come pene, vagina, utero ecc., mentre i secondi sono costituiti dalle molte differenze esteriori che non sono direttamente implicate nella riproduzione”, come la distribuzione dei peli, della barba e dei baffi, la distribuzione del tessuto adiposo e la struttura delle ghiandole mammarie.

Cruciale è nelle funzioni genitali il ruolo del Canale Extra (“meridiano curioso”) chong mai.

Percorso del chong mai

Il chong mai parte all’interno del basso addome ed emerge al perineo. Risalendo, un ramo profondo corre lungo la colonna vertebrale e una branca superficiale passa attraverso ST30/Qichong e sovrapponendosi a una parte del tragitto del Meridiano del Rene. Correndo lungo i due lati dell’addome, sale fino alla gola e contorna le labbra.

Regola la circolazione di qi e sangue del dodici canali principali, è chiamato “il mare dei dodici canali” e “il mare del sangue”. Nutre di sangue l’utero.

Chong mai e caratteri sessuali secondari

Alla pubertà la maturazione dell’energia dei Reni e del Fegato fa si che il Sangue vada a riempire il Chong Mai, che all’epoca della pubertà è a sua volta maturo.

Il Chongmai porta nella donna il Sangue all’utero, rendendo possibile le mestruazioni, e ai seni, facendo maturare le ghiandole mammarie e rendendo possibile la lattazione.

Nell’uomo il Chongmai porta il Sangue ai testicoli e rende possibile la formazione dello sperma; sale inoltre lungo la parte anteriore del corpo fino al viso e rende possibile la crescita dei peli, della barba e dei baffi. Nell’uomo il Sangue può arrivare fino al viso in quanto non si hanno le mestruazioni, che invece fanno arrestare il flusso del Chongmai ai seni.

Conclusione

La Medicina Tradizionale Cinese è in grado di completare e ampliare la visione dell’essere umano, compresa la possibilità di trattamento in disturbi come difficoltà di concepimento, come squilibri del ciclo mestruale e della menopausa, irsutismo e acne, difficoltà di concepimento, vaginiti, prolasso uterino, dolori al pene. Sia in agopuntura che in digitopressione e tuina importanti il punto “chiave” SP4/Gongsun e il punto che ne rafforza l’azione PC6/Neiguan, oltre ad altri punti che attraversa lungo il suo percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.