Impotenza da disfunzione erettile (DE) parte 3

Come trattare l’impotenza da disfunzione erettile (DE)

Sono stati già pubblicati in questo sito la prima parte e la seconda parte di un articolo sull’impotenza da disfunzione erettile. Continuiamo con la terza parte del lavoro.

 

Alimenti, erbe e qigong nella disfunzione erettile

La dieta gioca un importante ruolo nel mantenere un alto livello di salute anche nel caso di DE.

Gli alimenti da evitare sono soprattutto quelli di natura troppo calda (grigliati) e che portano umidità (latticini, funghi, frutti di bosco), mentre sono da preferire quelli che nutrono il Sangue, tonificano l’energia e scaldano in modo non eccessivo lo yang. A seconda del quadro sindromico diversi elementi dietetici e di fitoterapia potranno essere utili.

Il Ginseng è il rimedio fitoterapico maggiormente studiato in caso di DE. Il lavoro maggiormente citato è del novembre 2002 ed è stato pubblicato sul Journal of Urology, autori coreani Bumsik Hong et al. Il lavoro, su 45 pazienti con DE, prevedeva l’assunzione di Ginseng per 8 settimane, pausa di 2 settimane e altre 8 settimane di trattamento. Il 60% dei pazienti ha avuto un miglioramento della DE. Rinforza e tonifica il Rene.

Utili le bacche di Goji (vedi articolo https://www.medicinacinesenews.it/le-bacche-di-goji-proprieta-controindicazioni-e-alternative-in-dietetica-cinese/)

L’asparago è di sapore amaro e natura calda, beneficia i Reni facendo scendere il calore in basso in caso di Deficit di yang e qi del Rene.

Gli spinaci sono di natura dolce e acida, nutrono il Sangue e lo yin in caso di Deficit di yin e jing del Rene.

Anche il Qigong può essere di ausilio nel trattamento del DE. L’aiuto maggiore potrà venire da tecniche che rimettono in tonificazione Dumai e Renmai riempiendo il Dantian inferiore di energia, come Dunqiangfa (Esercizio dell’accovacciata al muro) e Collo di Gru e Testa di Drago della sequenza Metodo Corpo Mente del Zhineng Qigong.

Per accumulare e fare circolare qi nell’area dei Reni e dell’apparato genitale indicato il massaggio addominale Roufu fa e il massaggio della zona lombare, del sacro e del coccige.

Lavoro sulla terapia in medicina cinese per la disfunzione erettile

Prima di esaminare per ogni sindrome i punti più indicati da stimolare, riporto un lavoro dell’aprile 2017 da una importante rivista scientifica, la Translational Andrology and Urology.

La diagnosi di malattia nella MTC risiede nell’identificazione di modelli di disarmonia, che è anche chiamata differenziazione della sindrome. La DE coinvolge comunemente i quadri di disarmonia dei reni o del fegato, come il vuoto dello yin del rene, il vuoto dello yang del rene e la stasi del Qi del fegato. Riconoscere la relazione tra gli organi coinvolti nella disfunzione erettile è fondamentale per realizzare un piano terapeutico efficace.
Varie tecniche sono impiegate nella MTC, tra cui l’agopuntura, la moxibustione, la coppettazione, il massaggio e la fitoterapia.


Ci sono prove sufficienti per sostenere che l’agopuntura può regolare la funzione dei sistemi endocrino, circolatorio e nervoso. L’agopuntura è stata confermata come una terapia promettente per un’ampia gamma di malattie dal National Institutes of Health (NIH).
Oggi si ritiene che gli effetti neurofisiologici dell’agopuntura derivino dall’attivazione del sistema nervoso centrale e dalla modulazione dei neurotrasmettitori. Sono stati condotti alcuni studi per studiare l’effetto dell’agopuntura sulla funzione erettile nei pazienti.
Nel 1997, Aydin et al. condotto uno studio controllato randomizzato con 60 pazienti affetti da disfunzione erettile non organica, in cui i pazienti sono stati trattati con agopuntura alle gambe e all’addome per 6 settimane. Il risultato ha mostrato che il 60% dei pazienti del gruppo di trattamento era soddisfatto dell’attività sessuale dopo la terapia di agopuntura rispetto al 43% del gruppo placebo, …. …, i risultati di un altro studio hanno indicato che l’agopuntura è un trattamento efficace per la disfunzione erettile psicogena. Un totale del 68,4% dei pazienti nel gruppo di trattamento ha mostrato una risposta soddisfacente, che era significativamente più alta rispetto al gruppo placebo.

Fonte: Transl Androl Urol, 2017 Apr; 6(2): 192–198,Traditional Chinese medical therapy for erectile dysfunction”, Autori Hao Li, Hongyang Jiang, Jihong Liu.

Segue

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.