Trattamento dell’ernia inguinale con agopuntura

Come detto in un post precedente sull’ernia inguinale, in presenza di ernia l’indicazione è l’intervento chirurgico se l’ernia riguarda donne, provoca sintomi o diventa ernia strangolata o incarcerata.

Nel maschio con ernia inguinale asintomatica, la chirurgia non è necessaria.

In questo caso si può tentare un trattamento con agopuntura per stimolare la funzione di risalita del qi.

Tra le varie possibilità di scelta di punti e trattamento in caso di ernia si potrebbe scegliere la combinazione CV6 Qihai e CV4 Guanyuan, ST36 Zusanli, SP6 Sanyinjiao, GV20 Baihui, in tonificazione e moxa.

Nel caso di manifestazioni chiare di deficit di qi della Milza, si potranno aggiungere SP3 Taibai e BL20 Pishu.

Una tecnica di manipolazione specifica per “tirare su il qi” è la seguente:

  • pungere CV4 Guanyuan e fare arrivare sottocute la punta dell’ago fino a CV6 Qihai ruotando l’ago,
  • ritirare rapidamente l’ago fin quasi al punto di inserimento senza farlo uscire completamente dalla pelle
  • continuare l’approfondimento e la retrazione dell’ago per nove volte,
  • raggiungere una ultima volta CV6 Qihai e mantenerlo in situ per 15′-20′

 

Autore: Vito Marino, agopuntore Studioadelasia