Problemi di pelle secondo la medicina cinese. Secchezza, prurito e altre manifestazioni

L’aspetto della pelle manifesta lo stato generale dello Yin e dello Yang dell’intero organismo, nel suo rapporto Energia (Qi) – Sangue (Xue).

La pelle riveste l’intero corpo ed è una zona di contatto e scambio tra il nostro organismo e l’ambiente esterno.

E’ governata dall’elemento Metallo ed è associata, dalla medicina cinese, al Polmone (“I Polmoni controllano a pelle” – Suwen cap.10)

 

L’aspetto della pelle. Inestetismi e altre caratteristiche

Secondo la medicina cinese, il nostro aspetto esteriore riflette l’equilibrio (o squiilbrio) interno al nostro organismo.

Tutti gli aspetti che nella cultura occidentale sono considerati “estetici” hanno, quindi, in medicina cinese un possibile valore “indiziario” e possono fornire utili suggerimenti per definire il quadro energetico di una persona.

L’aspetto della pelle è uno dei fattori da prendere in considerazione in fase di valutazione energetica, ad integrazione con altri aspetti desunti dall’osservazione e dalla palpazione (inclusa osservazione della lingua e palpazione dei polsi, tecniche di antica tradizione determinanti per una corretta valutazione).

La cultura occidentale demanda ai prodotti cosmetici il compito di mantenere fresca ed elastica la nostra pelle del viso e del corpo.

Creme, lozioni, olii… tutto ruota attorno al concetto di benessere e splendore della pelle.

aspetto pelle

Secondo la medicina cinese, invece, l’aspetto della pelle (il suo benessere e il suo splendore)  pelle nasce “da dentro” e non “da fuori”.

Nessun prodotto, quindi, potrà realmente risolvere un “problema di pelle”. La soluzione è nell’individuare “la causa del problema” ed intervenire su questa causa, ottenendo cambiamenti anche sulla pelle.

In altri termini, la pelle secca, la pelle che si desquama o la pelle grassa e con sebo è solo un “segno”. Quel che bisogna guardare (e trattare) non è direttamente l’aspetto della pelle, ma la “radice del problema” che si manifesta sulla pelle come ultimo anello di una lunga catena.

Aspetti come la lucentezza della pelle, il livello di umidificazione della pelle, la secchezza della pelle o l’elasticità della pelle sono aspetti esterni che inviano informazioni dall’interno.

Dobbiamo cogliere questi messaggi ed indagare, ottenendo così informazioni per un miglioramento non solo a livello di pelle ma anche a livello del nostro benessere generale.

 

Manifestazioni della pelle

Le manifestazioni che riguardano la pelle possono essere differenziate a seconda di fattori come, per esempio, la zona del corpo in cui si manifestano, la colorazione o la sensazione soggettiva.

Per chi è più esperto di medicina cinese, si possono, inoltre, considerare altri aspetti che consentono di differenziare i casi rispetto al “livello” di energia (Wei, Qi, Ying, Xue) in cui è “insediato” il “patogeno” che genera la manifestazione sulla pelle.

Differenziare le manifestazioni della pelle in base alla colorazione

Il colore delle manifestazioni della pelle è importante per capire di più sulla “causa” delle manifestazioni stesse.

Possono, infatti, comparire nelle varie zone del corpo lesioni o macchie rosse o anche di colore chiaro o di colore scuro. Da cosa dipende questa differenza?

Secondo la medicina cinese, il colore della manifestazione è un indizio della natura della manifestazione stessa che potrà essere Calore, Freddo o anche potrà derivare da una stasi.

Rispetto alla colorazione abbiamo, pertanto, che:

  • le manifestazioni rosse sono un segno di Calore
  • le lesioni chiare sono un segno di Freddo
  • le lesioni viola o scure sono un segno di Stasi
  • le lesioni nere o marone scuro indicano necrosi

L’osservazione rispetto alla “radice energetica” della manifestazione esterna è molto importante ma da sola non sufficiente per definire un quadro energetico. Va completata con altri tipi di analisi facenti parte della valutazione energetica. In questo modo si potrà impostare un corretto trattamento di riequilibrio attraverso una delle cinque tecniche della medicina cinese (prevalentemente agopuntura, tuina, fitoterapia, alimentazione e qi gong).

 

Differenziare le manifestazioni della pelle in base alla sensazione soggettiva

Le manifestazioni sulla pelle non sono solo estetiche ma sono spesso associate a sintomi come calore, prurito o dolore.

Anche queste manifestazioni soggettive sono un indizio utile per differenziare ed inquadrare in modo più preciso la condizione energetica del soggetto ai fini del trattamento e vanno prese in considerazione.

Tra le diverse manifestazioni soggettive prendiamo qui in considerazione una delle più diffuse e fastidiose: il prurito.

Il prurito in medicina cinese

aspetto della pelle

Prurito da Vento

In medicina cinese il prurito è manifestazione privilegiata del Vento. Il Vento ha natura dinamica e mutevole (quindi tipico di manifestazioni di prurito repentine e inattese, migranti…) e tende a manifestarsi sulla parte alta del corpo.

Il Vento può essere associato a Calore o a Freddo:

  • se il Vento è associato a Calore la manifestazione è improvvisa, accompagnata o meno da piccole papule. Il caldo accentua il prurito, il fresco porta sollievo
  • se il Vento è associato a Freddo il prurito si manifesta soprattutto nelle aree esposte del corpo (viso, mani) ed è più intenso nelle ore più fredde della giornata o in inverno

Prurito da Umidità

Se il prurito è associato ad Umidità tenderà a manifestarsi soprattutto nelle aree più basse del corpo o nelle aree Yin dello stesso (ventrale).

Si manifestano generalmente vescicole che, una volta grattate, fanno fuoriuscire materia che causa erosione e ulteriore prurito.

All’Umidità si può associare Calore o Freddo:

  • se si associa il Calore, la pelle si arroserà mostrandoli leggermente edematosa (prurito ed erosione molto intensi)
  • se si associa il Freddo, la zona tenderà ad inspessirsi e ad assumere un colore rosso scuro-viola, con manifestazioni maggiori di prurito che erosive.

Prurito da Secchezza

La secchezza danneggia i liquidi. A livello della pelle la Secchezza genera quindi pelle secca e prurito periodico.

La Secchezza può essere generata sia da Eccesso (calore nel Sangue, Vento-Secchezza: bruciore intenso, secchezza e desquamazione e patina della lingua gialla, come nel primo stadio della psoriasi) che da Deficit (pelle arida, desquamazioni importanti, come nello stadio cronico della psoriasi).

Prurito da Calore

In presenza di Calore, il prurito si manifesterà soprattutto su testa e viso. Le lesioni avranno forma di papule rosse o macchie con sensazioni soggettive di bruciore e “punzecchiatura”.

Differenziare le manifestazioni della pelle in base al livello

A beneficio di chi ha già alcune nozioni di medicina cinese, riflettiamo ora su un tipo di differenziazione che rimanda riguarda ai quattro livelli (strati) teorizzati da Ye Tian-Shi (1667-1746).

Questi livelli descrivono il livello di profondità raggiunto dal patogeno che causa la manifestazione ed indicano, in un certo senso, la “gravità” della manifestazione stessa.

Questi livelli sono:

  • livello protettivo (Wei): il fattore nocivo è superficiale, è appena entrato nel corpo. I casi che coinvolgono questo livello sono generalmente associati al Polmone. Sintomi prevalenti: prurito, orticaria acuta
  • livello del Qi: il fattore nocivo non è stato risolto a livello Wei ed è penetrato verso l’interno. Qui genera Calore come sistema di difesa da parte dell’organismo. Sintomi prevalenti: herpes zoster, eruzioni da fotosensibilità o da farmaci, dermatiti acute
  • livello nutritivo (Ying): il Calore persistente al livello del Qi consumerà i Liquidi e inizierà a penetrare a livello nutritivo. Sintomi prevalenti: porpora, dermatite esfoliativa (eritrodermia)
  • livello del Sangue (Xue): il Calore penetra al livello del Sangue con sintomi associati al sanguinamento, petecchie e teleangectasie. Sintomi prevalenti: lupus eritematoso sistemico, porpora

 

L’aspetto della pelle come indicatore del nostro benessere

La pelle è la parte più esterna del nostro corpo ma riporta notizie della parte interna.

L’aspetto della pelle, in tutto e per tutto, dipende dal nostro livello di energia e, in altri termini, dalle nostre condizioni di benessere generale.

aspetto della pelle

I cosmetici possono migliorare una condizione da un punto di vista estetico, ma non possono modificarla realmente e profondamente.

Anche i farmaci che agiscono a livello locale possono ridurre il manifestarsi di inestetismi e problemi di vario tipo, ma non modificano “la radice”, ovvero la condizione che ha generato la manifestazione sulla pelle e che, probabilmente, genera anche altri tipi di problemi di cui non siamo consapevoli.

La pelle conserva traccia non solo del contatto con il mondo esterno ma anche di aspetti più generali come lo stile di vita, l’alimentazione e – addirittura – gli aspetti emozionali. Questi ultimi, in particolare, sono connessi all’equilibrio/squilibrio dei diversi Organi Zang ed inevitabilmente sono in relazione con la loro energia, tanto che le emozioni sono classificate dalla medicina cinese tra i fattori potenzialmente “causa” di malattia:

Tutti questi aspetti – singolarmente e nella loro relazione – incidono fortemente sulla nostra energia e, quindi, sulle caratteristiche della pelle.

aspetto della pelle

Autore: Laura Vanni, operatrice Tuina, medicina cinese

 

Nota

Nella redazione di questo articolo è stata utile la consultazione dei seguenti manuali:

Manuale di dermatologia in medicina cinese, Shen De -Hui, Wu Xiu-Fen, Nissi Wang, CEA

aspetto pelle

Le tipologie energetiche e il loro riflesso nell’uomo. Fisiopatologia, clinica e terapia, Corradin, Di Stanislao, De Berardinis, Bonanomi CEA

pelle