Disturbi dopo intervento di chirurgia vertebrale e agopuntura

Nonostante l’alto tasso di successo della chirurgia vertebrale, esiste una sindrome chiamata “Sindrome dolorosa post-chirurgia vertebrale”, o “Failed back surgery syndrome”, caratterizzata dalla persistenza, o dalla recidiva a distanza di breve tempo, del dolore.

Partendo dal presupposto che l’indicazione chirurgica sia stata corretta, il verificarsi di questa condizione può dipendere:

  • dalla presenza di dolore cronico pre-intervento
  • dal numero di interventi subiti, dal tipo di intervento (intervento chirurgico più invasivo porta a una maggiore probabilità di insuccesso)
  • da insufficiente riabilitazione e non correzione di errori nello stile di vita condizionanti la patologia (obesità!)
  • da fattori psicologici come difficoltà lavorative o perdite recenti
  • da formazione di tessuto cicatriziale esuberante

 

Agopuntura in caso di disturbi dopo intervento di chirurgia vertebrale

In presenza di Sindrome dolorosa post-chirurgia vertebrale spesso il controllo farmacologico del dolore è insoddisfacente, ma l’agopuntura può fornire una risposta utile, come dimostrato, oltre che dalla nostra esperienza personale, da lavori come il seguente:

L’agopuntura allevia il dolore e i disturbi residui dopo chirurgia del rachide lombare.

Questa è la conclusione di uno studio pubblicato su Journal of Emergency in Traditional Chinese Medicine da Zheng et al., con una percentuale di risultato favorevole che va dal 94.87% al 76.32%.

I sintomi e i segni comprendevano dolore lombare, dolore e parestesie agli arti inferiori, disturbi sensoriali o motori, limitazione nelle attività quotidiane, disfunzione vescicale.

I miglioramenti hanno riguardato la capacità di deambulare, il dolore alla elevazione di una gamba distesa da supini, girardi da coricati, piegarsi in avanti, stare seduto per un lungo periodo e rialzarsi.

Fonte: http://www.healthcmi.com/…/1540-acupuncture-relieves-failed…

Autore: Vito Marino, medico chirurgo