Tre manuali di Tuina a confronto

Il Tuina è una branca della medicina cinese, assieme ad agopuntura, fitoterapia, dietetica e fitoterapia.

La tradizione del Tuina è molto antica e il suo impiego è attuale anche oggi negli ospedali cinesi, assieme all’agopuntura e alla fitoterapia, oppure in forma integrata con la medicina occidentale.

L’unico modo per apprendere la pratica del Tuina è quello di frequentare una scuola di formazione qualificata per questo e, nel contempo, la teoria della medicina cinese.

Il Tuina infatti non è una mera esecuzione tecnica. Non è un massaggio come gli altri.

E’ una tecnica impiegata per il riequilibrio energetico sulla base di una valutazione energetica. Questa, eseguita secondo i metodi tradizionali (osservazione della lingua, palpazione dei polsi…), può essere fatta conoscendo i criteri ed applicandosi.

Applicazione paziente ed esperienza sono indispensabili a qualsiasi operatore per coniugare la teoria appresa a scuola e sui libri con la realtà complessa della pratica.

Nessun manuale tra quelli che vedremo (e nessun altro manuale in generale) potrà, quindi, insegnarti questa tecnica. L’unica via è frequentare una scuola e studiare.

I manuali, però possono dare un prezioso contributo! Vediamo come

 

A chi sono utili questi manuali?

Studenti

Questi manuali innanzi tutto sono indispensabili per gli studenti di medicina cinese intenzionati a qualificarsi come operatori Tuina.

Sono manuali utili per facilitare l’apprendimento e la memorizzazione dei concetti principali.

Sono testi sempre pronti alla consultazione. Possono aggiungere contenuti e spunti di approfondimento ai materiali didattici su cui si è già studiato o fornire una sistematizzazione sempre utile dei contenuti.

 

Operatori Tuina

Sono utili, inoltre agli operatori Tuina. Ogni manuale sul tema rappresenta sempre, del resto, un’occasione di confronto e approfondimento.

Ben venga sempre, quindi ogni lettura specialistica che possa favorire dibattito, riflessione e sedimentazione delle esperienze.

 

Tutti gli altri

Non è indispensabile essere un operatore Tuina o aspirante tale per trovare interessanti manuali su questo argomento.

Anche chi non studia medicina cinese ma è molto motivato ad avvicinarsi a questa disciplina, potrebbe infatti trovare in questi volumi le risposte che sta cercando.

 

Vediamo ora questi tre manuali nel dettaglio, in modo da capire quali dei tre è più adatte alle esigenze personali.

 

I manuali

 

Manuale di Tuina. Fondamenti e strategie di trattamento, a cura di Paolo Ercoli

Il manuale a cura di Ercoli si presenta con copertina rigida, 391 pagine di testo e 3 DVD  di supporto.

Il testo prende avvio con la definizione del Tuina, le sue indicazioni e precauzioni nella pratica, la sua tradizione in Cina e diffusione in Italia.

Prende in esame poi il rapporto tra Tuina e Qi gong ed entra subito poi nel merito dei fondamenti teorici, con la classificazione delle tecniche e delle sequenze di trattamento di base.

La seconda parte del volume è interamente dedicata alle strategie di trattamento, le quali vengono trattate in modo molto analitico, centrando l’attenzione su aspetti molto importanti come:

  • i fattori che determinano l’efficacia di un trattamento
  • l’effetto di tonificazione e dispersione nell’esecuzione delle manovre
  • l’azione energetica delle manovre

Vengono, inoltre, presentate le tecniche complementari nella loro azione ed esecuzione. Il capitolo 7 è, in particolare, dedicato a coppettazione, moxibustione, guasha e martelletto a fior di pruno.

Nell’ultima parte del manuale si lascia ampio spazio alla dimensione più operativa, con l’illustrazione delle modalità di lavoro (le sei modalità di lavoro) e della sequenza di trattamento definita in base ad una struttura temporale.

Non mancano, infine alcuni esempi di lavoro in base al quadro energetico da trattare.

La terza parte del manuale è dedicata alla deontologia professionale dell’operatore tuina (operatore non sanitario) e ad alcune considerazioni con riferimento alla normativa in Italia.

Infine, i tre DVD di supporto sono così articolati nei contenuti:

  1. manovre base di Tuina (esposizione e commento di 32 differenti manovre di tuina nelle loro diverse esecuzioni)
  2. mobilizzazioni e trazioni (presentazione e spiegazione di più di 50 tecniche di lavoro sulle articolazioni)
  3. sequenze per la pratica di Tuina (illustrazione di 6 sequenze di esercizio)

Complessivamente, il manuale a cura di Paolo Ercoli costituisce un utilissimo strumento per gli operatori Tuina e gli aspiranti tali.

La trattazione è ampia, l’esposizione chiara e l’organizzazione del manuale è nel complesso piacevolmente sistematica.

manuale tuina

 

Basi di Medicina Cinese e Clinica di Tuina, a cura di Elisa Rossi

Il manuale a cura di Elisa Rossi si presenta con copertina rigida per un totale di 584 pagine.

Questo manuale è articolato in quattro sezioni:

  1. basi di medicina cinese
  2. metodi e sequenze
  3. clinica
  4. complementi

Nella sezione delle basi di medicina cinese vengono introdotti elementi di base come la teoria dello Yin-Yang e dei cinque Elementi, la definizione di Qi e le sue forme, le cause di malattia, la semiotica, la diagnosi, gli organi e i visceri (con i principali quadri di disarmonia), i Meridiani e gli agopunti principali.

Nel complesso questa prima parte affronta temi molto densi in uno spazio molto concentrato (180 pagine in tutto). Questo da un lato può essere un limite per l’approfondimento, dall’altro può essere un utile sintesi per l’operatore  o, anche un occasione di “esplorazione” per chi non ha ancora competenze così specifiche.

La pratica del Tuina viene affrontata a partire dalla sezione due (pag 189) ed affronta gli aspetti più tecnici ed operativi come i metodi e le sequenze di base per le diverse zone del corpo.

Da pagina 249 l’analisi si sposta sulla clinica. Qui vengono presentati alcuni quadri clinici (disordini del sistema gastroenterico, patologie dell’apparato respiratorio, disturbi mestruali, cefalee…) e i relativi metodi di trattamento Tuina.

La terza sezione del manuale è dedicata a:

  • tecniche complementari (moxibustione, coppettazione, fior di pruno, guasha, auricoloterapia)
  • esercizi preparatori di automassaggio e qi gong per gli operatori
  • metodi di automassaggio generale e terapeutico per i riceventi
  • introduzione alla dietetica e principi di alimentazione

Nel complesso il manuale a cura di Elisa Rossi presenta una buona presentazione delle tecniche e dei metodi di trattamento. L’integrazione iniziale con gli aspetti della medicina cinese può essere utile per contestualizzare la tecnica Tuina all’interno della medicina cinese e a fornire indicazioni in termini di teoria di base e Meridiani agli operatori meno esperti che gradiscono un manuale più ampio piuttosto che non centrato in modo esclusivo sul Tuina.

libro tuina

 

Il libro del Tuina. Teoria e pratica, Chen Jun

Il libro di Chen Junè un piccolo manuale di appena 121 pagine. Il contenuto è articolato in quattro capitoli:

  1. la teoria del tuina
  2. le tecniche del tuina
  3. le tecniche di automassaggio
  4. combinazione delle tecniche in funzione delle zone anatomiche

Per quanto di dimensioni del volume siano molto contenute, gli argomenti sono importanti e ben introdotti, seppure nei limiti oggettivi dell’opera.

Nel complesso, il testo, partendo dalle basi della medicina tradizionale cinese, consente di esplorare i fondamenti del pensiero medico cinese e di acquisire dimestichezza con il massaggio energetico cinese.

Sono presenti descrizioni delle tecniche (parzialmente illustrate) e  non mancano riflessioni minime in merito a postura, respirazione e manipolazione che possono essere sempre utili agli operatori, specie se ancora poco esperti.